Migranti: in centro anche topi morti

Tubi fatiscenti che scaricano liquidi direttamente sui letti degli ospiti, con lenzuola non cambiate da mesi, odori insopportabili un po' ovunque e topi morti. E' quanto emerso, secondo quanto si apprende, nel sopralluogo effettuato stamani da vigili del fuoco e ispettori dell'Asl nel centro di accoglienza per migranti a La Tinaia, nel comune di Cascina (Pisa). L'ispezione è stata disposta dalla prefettura dopo la protesta dei richiedenti asilo che stamani si sono barricati nel centro lasciando fuori gli operatori. Una relazione dettagliata, con tanto di foto, è attesa per domani. Alcune di queste foto le ha postate su fb il sindaco leghista di Cascina, Susanna Ceccardi, che chiede da tempo la chiusura della struttura: "Per stare così, potevano restare in Africa", ha detto. "E chi ha guadagnato milioni di euro alle spalle dello Stato approfittando del sistema di accoglienza, deve pagare", ha concluso Ceccardi.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Fauglia

FARMACIE DI TURNO

    Gioca con noi con le PINYPON

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...